sabato 30 marzo 2013

Marzo pazzo e Liebster Award

Marzo pazzo. Lo sento dire da quando sono bambina.
Marzo pazzo. Perché il tempo cambia in uno schiocco di dita.
Marzo pazzo. Perché nel giro di dieci giorni sono arrivate due sorprese inaspettate - d'altronde, che sorprese sarebbero se non fossero tali?
Della prima, vi parlerò più in là.
Della seconda, potete vedere il logo proprio qui e ringrazio La precurstrice per avermi insignito di cotanto amorevole premio. Grazie!

Cos'è il Liebster Award? / Qu'est-ce que le Liebster Award?
È un premio che mira a dare visibilità alle blogger poco conosciute, che hanno meno di 200 iscritti. 
C'est un prix qui vise à donner visibilité aux blogueuses peu connues, qui ont moins de 200 inscrits.

Chi lo riceve, deve: / Qui reçoit ce prix doit:
- scrivere 11 fatti random su di sé / - écrire 11 événement au hasard de soi-même
- rispondere alle 11 domande ricevute / - répondre aux 11 questions reçues
- premiare 11 blogger meritevoli / - primer 11 blogueuses méritantes
- rivolgere 11 domande alle blogger prescelte / - poser 11 questions aux blogueuses choisies

11 fatti
Tuttodisegni.com
1. Mi sono ubriacata per la prima volta a sette anni: ogni anno, in ottobre, mio nonno produceva vino bianco e rosso, e una volta mi sono chiusa in cantina con due amichette. Armate di cucchiai. Il vino si trovava in un recipiente enorme, largo e basso, e abbiamo iniziato ad assaggiarne qualche cucchiaiata. Quando è arrivato nonno, ci ha trovate che ridevamo a crepapelle e il livello del vino del recipiente era un po' diminuito. Per la cronaca: era vino rosso.


Google Images
 2. Qualche sera fa ho messo un paio di cuscini e alcune coperte nel letto di mia sorella, dando loro la sagoma di una persona e mi sono nascosta nella stanza di fronte, al buio, per osservare la scena. Quando è arrivata, pensava che ci fossi io... - ahahah! -, è andata in camera mia, ma non c'ero, quindi dovevo per forza essere io - ahahah! -. Così si è buttata su di me per schiacciarmi e, SURPRISE SURPRISE, ero stranamente morbida... Avreste dovuto vedere la sua faccia! Sono sbucata dall'altra stanza e ho riso per un quarto d'ora a crepapelle. Fare degli scherzetti innocenti è troppo divertente! ^_^


Google Images
3. Una delle tante volte che ho fatto pronto soccorso, mi hanno fatto sei buchi per prendermi il sangue. Sembra che le mie vene si trovino in profondità, e così ogni volta medici e infermieri lanciano l'ago e vanno alla ricerca della vena perduta. Il che significa, inserire l'ago nel polso e sentirlo nel ginocchio passando per la spalla. Tanto loro non sentono dolore. L'infermiere che riuscì nell'impresa - si sono succeduti in quattro o cinque - era talmente felice che ha fatto gimme five con i colleghi e ha attaccato subito la flebo in uno slancio di gioia. Gli altri si sono congratulati. Io avevo le braccia viola e doloranti e, con un filo di voce, gli ho detto: "Scusa, ma... non dovevi prendere il sangue?" - Lui: occhi di ghiaccio. Panico. Settimo buco. 


La bella e la bestia, 1991
 4. Da anni spendo i miei soldi in libri e viaggi. Anzi, li investo. Mi sembra un modo bellissimo per investire il proprio denaro, perché lo si investe in qualcosa che arricchisce la mente, il cuore e l'anima. Nulla di effimero, qualcosa che resta scalfito per sempre. Nessun oggetto materiale può sortire lo stesso effetto, nemmeno un paio di Manolo Blahnik.


Google Images
5. Tra una settimana il mio cellulare spegne le sue prime 10 candeline. Ho un Nokia-non-ricordo-più-quale che mi ha accompagnata in giro per mezza Europa; che è caduto un'infinità di volte, ma si è sempre rialzato; che mi ha dato belle notizie, ma anche qualcuna spiacevole; che è ancora in bianco e nero, non ha gli MMS né il Bluetooth... eppure mi piace ancora come il primo giorno! È per questo che non l'ho ancora cambiato. 



Tuttodisegni.com
 6. Ho fatto volantinaggio per 8 anni. Io e T. eravamo talmente terrorizzate di essere seguite, osservate, studiate e sospettate che parlavamo in codice. La parola d'ordine per andare a prendere i volantini era: "Le fragole sono mature!"


7. Nell'agosto del 2003, un calabrone è andato a curiosare nella manica del mio accappatoio ed è rimasto bloccato lì per un po'. Io ho fatto la doccia e, ignara della visita inaspettata, ho infilato l'accappatoio e AHHHHHHHHHHHH! Improvvisamente si è formata un palla sul gomito. Mia madre ha stordito il malcapitato, gli ha versato sopra della candeggina, lo ha richiuso in un contenitorino trasparente di gelato Carte d'Or e "ci" ha spediti al pronto soccorso perché "non si sa mai che sei allergica, almeno vedono chi è stato". In sala d'attesa ho appoggiato la  
Google Images
scatolina accanto a me e a un certo punto... ZZzZzzzZzZZzz... è resuscitato! Aveva talmente tanta forza da spostare il contenitore e la signora seduta lì accanto lo ha fissato per un po', poi guardava me e lui istericamente e poi è scappata via impaurita. Poi è stato il mio turno. Ah! Invece di guardarmi il braccio, il medico ha chiamato i colleghi delle altre stanze per mostrar loro la mascotte resuscitata. Mi sembrava di sentire le risate registrate delle sit-com anni '70-'80. Dal vivo, però. Ancora si ricordano di me, che figura barbina! 



Google Images
 8. Quando avevo 8 anni ho scritto in un tema che da grande avrei voluto parlare tante lingue per poter parlare con tante persone diverse, e la maestra del doposcuola derise quest'idea bizzarra. Diceva che era impossibile. Ora, io dico, anche impararne soltanto un'altra ti permette di raddoppiare il bacino di utenza e avvicinarti al sogno, quindi come fai a sgretolare i sogni di una bambina?! Well, yesterday, j'suis allée zu See mit minha irmã. Ela disse oi to the seagulls et ils lui ont répondu com um battito d'ali: In hoc signo vinces. Oggi ridacchio io.


Google Images

9. I comici non mi fanno ridere. Tanto meno quelli volgari. 


10. Non seguo le mode. E neanche le mode mi seguono. Camminiamo su due binari paralleli. Difficilmente ci incontreremo.


11. L'11 era il numero della mia maglia quando giocavo a pallavolo. (È il giorno del mio compleanno. Sono stata l'11° blogger a essere insignita di questo bel premio. Sto raccontando l'11° fatto random, sto per rispondere a 11 domande, scegliere 11 blogger e porre loro 11 domande. Di solito l'11 non ha soldi nei pacchi 
Mila e Shiro, due cuori nella pallavolo
di
 Affari Tuoi, e quando li ha, è un pacco a perdere. L'11 è un numero palindromo. L'11 è un  numero primo.) - E io sono arbitro di pallavolo in pensione anticipata: troppa ansia con effetti collaterali disastrosi per il sistema fognario romano, ma soprattutto troppe nonne incazzate alle partite. Quando giocavo io non funzionava così. Perché l'aggressività repressa dovuta alle lasagne bruciacchiate, all'orlo scucito e all'aumento del prezzo delle zucchine si sfoga sull'arbitro?! Mah, misteri delle sfere bianche e dei fischietti fuchsia...


11 risposte
1. Qual è il tuo colore preferito? Ehm, non si vede? Più chiaro del rosso, più scuro del rosa, più caldo del viola, più acceso del prugna, più spento del fuchsia. Un mélange di tutti.
2.  Qual è la stanza della casa che preferisci? Nella mia futura casa sarà il salotto: non vedo l'ora di avere un divano tutto mio e una libreria gigante.
3. Sai usare il pc? Mah... ci provo!
4. Sei sposata? NO!
5. Quale cartone degli anni '80 preferivi? TUTTI! (A questo dedicherò un post in futuro)
6. Cosa ti piacerebbe ti regalassero il prossimo compleanno? Nulla di materiale. Vorrei solo un po' di serenità. Ma non ho ancora trovato il negozio.
7. Mare o Montagna? Sono sempre andata al mare, quindi dico... Montagna!
8. Il tuo gelato preferito? Quello che mangiavo con nonno: cono, nocciola, pistacchio e un gusto a scelta sempre diverso. E panna montata on top!
9. Di che colore hai i capelli? Castano-scuro-ma-non-troppo.
10. E gli occhi? Castano-verde
11. La tua canzone preferita? Mmm... "Mila e Shiro" cantata da mia nonna! (Dovete immaginare un arrangiamento in chiave anni-del-cucù: all'inizio disorienta un po', ma è troppo divertente!)

11 blogger
So che dovrei taggare 11 blogger, ma non posso farlo, perché non sarei onesta con me stessa, con chi legge e con chi taggherei a caso solo per riempire le posizioni vuote. Non posso farlo anche perché bloggo da relativamente poco e seguo pochi blog. Quelli che seguo, però, li seguo "con tutti i sentimenti", come direbbe mia nonna. Li seguo perché mi piacciono, perché mi divertono, perché mi insegnano qualcosa, perché mi fanno riflettere, perché sono fonti di ispirazione, perché non sono vuoti, perché non sono per la massa.
Non ho 11 blogger, e distinguo le mie preferite in due categorie: A, con meno di 200 iscritti, e a loro va il mio Liebster Award; e B, con oltre 200 iscritti, a loro va la mia personale menzione speciale "mi piace il tuo blog" (se lo vorranno, queste ultime blogger potranno raccontare 11 fatti random e rispondere alle 11 domande, senza tuttavia fregiarsi del premio).
Eccoli qui:

**A**
1. Isabella de Il torniello verde: beh, non la premio perché è mia sorella e neanche perché l'ho spinta ad aprire il blog. Non la premio perché mi piace il titolo - che, in effetti, le ho suggerito io! La premio perché credo che la sua passione possa sbocciare in qualcosa di più grande, perché sono fermamente convinta che sia un blog utile e istruttivo per gli appassionati del settore, perché il progetto che c'è dietro è molto bello, anche se adesso ancora non si può vedere. Certo, è un settore di nicchia. Non arriveranno orde di ragazzine in preda a crisi di panico perché non sanno come abbinare i leggings leopardati alla maglietta a righe e l'ombretto verde acido con il blush di Hello Kitty. Però, c-h-i-s-s-e-n-e! Nicchia vs Massa, 1:0.

2. Mary Poppins de La valigia di Mary Poppins: "Never judge things by their appearance, even carpetbags. I'm sure I never do" è una delle mie citazioni preferite. Ma non la premio per questo. La premio perché quando la leggo mi sembra di leggere il mio alter ego. La premio perché i racconti sulla sua famiglia mi emozionano. La premio perché le sue disavventure assomigliano alle mie e il modo in cui le racconta mi fa sorridere. La premio perché traduzioni e insegnamento sono una passione comune ed è bello sentirne parlare. E poi è divertente, e basterebbe anche soltanto questo per premiarla!

3. CeciliaChristine di Non si può tornare indietro: beh, non la premio perché abbiamo un frammento di nome in comune. E neanche perché abbiamo fatto diverse esperienze all'estero nello stesso modo. La premio perché per essere un expat ci vuole fegato. Ma attenzione: espatriare in coppia o quando la dolce metà vive oltralpe è troppo facile. La premio perché lei è un'expat nelle viscere, da sempre, e ha seguito ciò per cui è nata: essere un'expat. E poi so che mi legge, ed è bello sapere che c'è qualcuno di là dallo schermo!

4. La Bottegara de La Bottega dei Semplici: beh, non la premio solo perché è un blog cruelty-free. La premio perché la sua cucina profuma di buono e sprigiona calore umano. Immagino una cucina grande e magari un po' rustica, con i pavimenti in cotto e un caminetto, e almeno tre generazioni raccolte intorno alla tavola a gustare le sue prelibatezze. La premio perché mi piace il concetto di "bottega", che sa di riscoperta di qualcosa di antico, e mi piace anche quel "semplici", perché la semplicità è una cosa bella. La premio perché, nonostante il titolo,  "non vende nulla", perché "mette a disposizione", perché "prendete ciò che desiderate, plasmatelo e fatelo vostro". La premio perché nel suo blog vengono prima le sue ricette, mentre la sua descrizione è aggiunta solo alla fine, proprio a sottolineare l'importanza della sua passione e mettere quella al centro del gioco.

5. AnniGator di Lénairgumhènn: Je te fais cadeau de ce petit prix, parce que j'aime beaucoup ton ironie et j'espère que tu reviendras sur l'écran, un jour ou l'autre. AnniGator è una blogger francocanadese e vi consiglio di leggere i suoi post (se leggete il francese con disinvoltura): sono pochi, ma l'ironia sottile e velata e i suoi giochi di parole non possono che farvi sorridere e mettervi di buonumore!

6. Eve Love di Eve Love à la montagne: Je te fais cadeau de ce petit prix, car j'aime ton style, tes recettes, tes photos, ton blogue! J'aime l'arrière-plan en bois, la simplicité du papier blanc et des trèfles. J'aime tes histoires. Eve Love è una blogger francocanadese, se leggete il francese, date un'occhiata al suo blog. A me piace un sacco!

**B**
7. Ravanello curioso: Ravanella è stata la prima iscritta al mio blog e anche la prima a lasciarmi un commento, ma non è per questo che la seguo. Di Ravanella, mi piace proprio tutto, è una delle mie blogger preferite: la trovo brillante, intelligente, stimolante e anche simpatica! Le ragioni della sua scelta "anarco-vegan" non possono non far riflettere e nei suoi post c'è sempre un pizzico di brio, un ingrediente poco culinario e molto personale. Per me è una sorta di guru, come dire... "Ravanella 4 President"! Per via del regolamento, non posso darti il premio - hai oltre 200 iscritti, ma in tutta onestà sono felice che ne abbia di più - però ci tenevo a dirti che il tuo blog mi piace proprio tanto! ^_^

8. Non si dice piacere: Ilaria è una delle mie blogger preferite. Mi piace lo stile, mi piacciono le riflessioni. Mi piace la forma e mi piace il contenuto. Mi piacciono gli spunti, le idee e le immagini. Ultimamente mi sta anche piacendo l'iPhone! Mi piace il fatto che un blog sia incentrato sulle buone maniere e sull'educazione, perché sembra che ultimamente siano un fatto insolito. Mi piace la giusta dose di ironia e il sorriso che suscita in me l'accostamento del testo scritto e delle immagini. Insomma, io ti darei questo premio con tutto il cuore e con tutta la mia educazione (e un pizzico di stile), ma hai oltre 200 iscritti e, per regolamento, non posso. Però, in fondo, il premio è solo un oggetto virtuale e "avere" è meno importante che "essere", quindi colgo l'occasione per dirti che "sei" forte e che il tuo blog mi piace un sacco. È bello sapere che c'è chi va alle Fashion Week e chi citofona alla Cuccarini!


9. La Leggivendola: La Leggivendola è una delle mie ultime scoperte, ma è subito passata in pole! Della Leggivendola mi piace lo stile, mi piace il modo in cui scrive, mi piacciono i termini - mai scontati - che usa, mi piacciono le riflessioni. Se La Leggivendola fosse un libro, lo leggerei. Ma è un blog, è allora leggo con interesse ciò che scrive e ciò che legge. Spunti di riflessione, idee di lettura e un parere spassionato, ecco ciò che trovo e cosa mi spinge a tornare nel suo blog. Cara Leggivendola, hai oltre 200 iscritti e, per regolamento, non posso darti il premio. Però, però, il tuo blog mi piace tantissimo! Probabilmente abbiamo un antenato comune nella Gloriosa Stirpe dei Lettori, chissà!

11 domande
1. Bloggo perché... / Je blogue, parce que...
2. Ho chiamato il mio blog in questo modo perché... / J'ai donné ce titre à mon blogue, parce que...
3. Il momento più emozionante della mia vita da blogger è stato... / Le moment le plus émouvant dès que je blogue, c'est...
4. A casa mia non può mancare... / Chez moi, il ne manque jamais...
5. Se fossi un colore, sarei... / Si j'étais une couleur, je serais...
6. Se fossi un gioco, sarei... / Si j'étais un jeu, je serais...
7. L'ultimo sogno che ho fatto... / Le dernier rêve dont j'ai rêvé...
8. Da bambina avrei voluto... / Quand j'étais enfant, j'aurais voulu...
9. Libri: il primo, l'ultimo e il più bello che abbia mai letto sono... / Livres: le premier, le dernier et le meilleur que j'aie jamais lus...
10. Se fossi un personaggio di un libro, sarei... / Si j'étais un personnage d'un livre, je serais...
11. Domani... / Demain...

22 commenti:

  1. Bonsoir Cris,
    Je t'avoue que je suis vraiment honorée par ce prix. Ces quelques humbles messages auront à tout le moins fait sourire certains humains!

    Je pensais revenir à mon blogue, mais tu sais que la vie est une suite d'imprévisibilités à laquelle on ajoute une certaine dose de «remise à plus tard» .

    Certes, je te dédierai ma prochaine chronique/recette.

    Longue vie à toi :)

    PS: Dois-je répondre à cette liste de question, Parce qu'elles sont très bonnes? J'aime l'ouverture qu'elles amènent.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salut Anni,

      tu es revenue! ^_^
      Je viens de traduire ce qu'il faut faire - tu peux le lire en bleu!

      S'il y a des fautes, corrige-moi! ;)
      Dis-moi quand tu as fait, je suis curieuse de lire!

      Ciao! ^_^

      Elimina
  2. ciao complimenti per il premio e auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Betty,

      grazie e... benvenuta! ^_^

      Elimina
  3. Evvivaaaaaaaa grazie!! No, supergrazie! Yuhuhuh!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un premio meritato! ^_^

      Fammi sapere quando rispondi, sono curiosa di leggere!
      Ciao! ^_^

      Elimina
    2. Risposto!! Grazie ancora!!

      Elimina
  4. Sono commossa ;___; Grazie mille.
    Tra l'altro pure io ho dei problemi quando vado a farmi prendere il sangue, una volta ci hanno messo così tanto che sono svenuta >_>
    E perché 'le fragole sono mature'? xD
    E credo che il tuo sogno da bambina fosse meraviglioso, veramente triste la reazione della maestra ò_ò checcavolo.
    (Complimenti per la risoluzione che ti ha spinta ad aprire il blog. Buona fortuna. Almeno tu T^T)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leggivendola,

      benvenuta nella mia umile stanzetta!
      "Le fragole sono mature"... beh, perché non c'entra niente!

      Fammi sapere SE e quando rispondi alle domande, sono curiosa.
      Ciao! ^_^

      Elimina
  5. Mi sono concessa il lusso di leggerti tutta! Bellissimo post, divertentissimi gli 11 argomenti random ... e poi che piacere sapere che condividiamo un'altra cosa: abbiamo tutte e due anche la sorella blogger! ;DD yeah! grazie ancora e avanti tutta ... ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ravanella!

      Mi fa piacere che tu abbia letto tutto, spero di non averti annoiata - sono prolissa, ahimé!

      Fammi sapere SE rispondi alle domande, sono curiosa.
      Ciao! ^_^

      Elimina
  6. ciao..
    nuova fallower..
    ho conosciuto il tuo blog tramite kreattiva..
    bel blog complimenti!!
    passa da me...
    http://casa-dolcecasa.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! ^_^

      Benvenuta e... grazie!
      Sono passata ieri sul tuo blog cliccando sul banner "Fai conoscere il tuo blog" non ricordo più su quale sito.
      Appena ho un attimo di relax mi iscrivo! ;)

      Ci leggiamo, ciao!

      Elimina
  7. Ciao son capitata nel tuo blog grazie all'iniziativa di Sussurro pagano, e....mi piace un sacco!!! I tuoi undici fatti random mi hanno conquistata eheheh!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, grazie! ^_^
      ...e benvenuta!

      Elimina
  8. molto carino questo post!!
    ti ho scoperta tramite Kreattiva e sono diventato tuo follower
    http://consiglidirocco.blogspot.it
    a presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rocco, grazie e benvenuto!

      Ho dato un'occhiatina al tuo blog, appena ho un attimo di relax ci torno!

      Elimina
  9. davvero molto carino il tuo blog, ti ho conosciuta grazie a Kreattiva e mi sono unita ai tuoi follower!

    se ti va, passa da me, ti aspetto!

    http://22yearsofmode.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina, grazie e benvenuta!

      Ho fatto un giro veloce sul tuo blog, tornerò non appena ho un attimo di relax. Ciao!

      Elimina
  10. Eri una personcina interessante già a 8 anni! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah! ;)
      Dovresti dirlo alla maestra del doposcuola! ^_^

      Elimina

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...